ISMB parteciperà alla XXXII Campagna in Antartide

19 ottobre 2016

Il progetto Osservazioni in alta atmosfera e meteorologia spaziale, del Programma Nazionale di Ricerca in Antartide (PNRA), ha come obiettivo il rinnovo dell'osservatorio permanente presso la stazione italiana Mario Zucchelli. L’osservatorio opera dal 1990 ed è diventato un punto di riferimento per la comunità scientifica di meteorologia spaziale che si occupa di previsione e mitigazione dell’impatto ionosferico sui sistemi di navigazione e telecomunicazioni.

Coordinatore del progetto, partito a febbraio 2016 e di durata quadriennale, è l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e i partner sono l’ISMB, il Politecnico di Torino, la South Africa National Space Agency (SANSA) e l’Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais (INPE). 

Le attività portate avanti dall’Istituto riguardano principalmente il data management e la possibilità di estendere le campagne di monitoraggio al di fuori delle stazioni base antartiche per mezzo di un Green Data Center a basso consumo energetico e autosufficiente, equipaggiato con sensori e schede di calcolo low power. I dati acquisiti sul campo vengono inviati alla stazione base tramite un link wireless ad-hoc realizzato in tecnologia Software Defined Radio (SDR) e sfruttando delle innovative antenne riconfigurabili che permettono di ottimizzare i consumi del trasmettitore.

Il prototipo del Green Data Center è stato realizzato grazie al supporto delle Aziende Clear s.r.l di La Spezia e Solbian di Avigliana (TO).

Giorgio Giordanengo, ricercatore dell’Area Advanced Computing and Electromagnetics partirà a metà novembre per partecipare alla XXXII Campagna in Antartide durante la quale installerà e testerà il funzionamento del Green Data Center.