Open Data: ISMB ha vinto il Best Paper Award al CeDEM 2014

Nella cornice dell’International Conference for E-Democracy and Open Government 2014 (CeDEM) ISMB ha ricevuto il prestigioso Best Paper Award. Nell’ambito della conferenza, che ha riunito alla Danube University di Krems (Austria) esperti di calibro mondiale per riflettere sulle sfide di policy che la società odierna affronta nel confrontarsi con le tecnologie digitali, il riconoscimento ha premiato come miglior articoloBreaking Public Administrations’ Data Silos: The case of Open-DAI, and a Comparison between Open Data Platforms”, frutto di una ricerca condotta congiuntamente da ISMB e dal Centro Nexa del Politecnico di Torino.

Lo studio – che vede come autori Michele Osella (responsabile dell’Unità di Ricerca Business Model & Policy Innovation dell’Istituto), Raimondo Iemma e Federico Morando (rispettivamente managing director e director of Research & Policy del Centro Nexa) – presenta una comparazione multidimensionale tra un serie di piattaforme impiegate dalle pubbliche amministrazioni per rilasciare l’informazione pubblica in modalità open data. Prendendo le mosse da una selezione di documenti di policy internazionali, il paper individua i criteri in grado di guidare i decisori pubblici nella scelta della soluzione tecnologica in ambito open data che risponde maggiormente ai loro bisogni.
Il premio suggella un gratificante percorso di ricerca sul tema dell’economia dei dati aperti, che ha visto l’Unità Business Model & Policy Innovation accreditarsi come un centro all’avanguardia nel panorama europeo.